Emergenza Covid-19     Privati     Territorio    

Cassa Centrale Banca e Casse Rurali insieme a Sait e Famiglie Cooperative donano le colombe pasquali al personale delle case di riposo e ospedali

Sono state consegnate quasi novemila colombe pasquali al personale delle case di riposo e delle strutture sanitarie del Trentino, impegnati in questo periodo ad assicurare un servizio di assistenza e cura eccezionale. Un'iniziativa del Gruppo Cassa Centrale Banca e delle Casse Rurali trentine, insieme a Sait e Famiglie Cooperative.

“Grazie per quello che state facendo”. È l’augurio di Buona Pasqua che Cassa Centrale Banca e Casse Rurali, Sait e Famiglie Cooperative hanno inviato insieme a quasi novemila colombe al personale sanitario e assistenziale nelle strutture trentine.

Proprio gli operatori delle case di riposo e degli ospedali stanno dimostrando in questa emergenza un eccezionale spirito di servizio e passione per la propria professione, prendendosi cura degli ammalati o assistendo gli anziani con grande abnegazione, professionalità e umanità.

 “Un piccolo segno di solidarietà e di riconoscenza a chi è impegnato in prima linea per tutelare la nostra salute, mettendo a rischio anche la loro. A loro va il nostro riconoscimento più sincero”.

Giorgio Fracalossi e Roberto Simoni, rispettivamente presidente di Cassa Centrale Banca e di Sait, sintetizzano così la motivazione del gesto di gratitudine per cercare di ricreare qualche momento di normalità in questa emergenza che non risparmierà nemmeno la festività pasquale.

In dettaglio 5.521 colombe sono state donate da Cassa Centrale Banca e Casse Rurali alle 54 case di riposo del Trentino, e 2.650 da Sait e Famiglie Cooperative e consegnate a 10 ospedali e strutture sanitarie.