Privati     Imprese     Soci     Territorio    

Continua la crescita di Assicura. Approvato il bilancio 2019

Un utile di oltre 2,3 milioni di Euro, per Assicura, società del Gruppo Cassa Centrale, di cui 565 mila Euro generati dalla controllata Assicura Broker. Nel 2019 la nuova produzione è cresciuta del 56% a 974,7 milioni di Euro. Il portafoglio complessivo è aumentato del 27,52% superando i 4,4 miliardi di Euro.

 

Sono dati molto positivi quelli di Assicura per l’esercizio 2019. 2,3 milioni di Euro di utile per Assicura Agenzia, di cui 565 mila Euro generati dalla controllata Assicura Broker. A fine 2019, il portafoglio di Assicura – che condivide il valore dell’offerta assicurativa con una novantina di banche in tutt Italia, sia del Gruppo Cassa Centrale sia Banche Clienti – conta 550 mila polizze con oltre 200 milioni di Euro di premi attinenti alla protezione (comprensivi dei premi intermediati da Assicura Broker), 3,8 miliardi di Euro investiti in strumenti finanziari assicurativi e 468 milioni di Euro di contributi versati nella previdenza complementare. Dati che indicano un aumento del 25%, molto superiore rispetto alla media del mercato assicurativo italiano.


“Forti di questi risultati, proseguiremo nella ricerca di soluzioni sempre più innovative e miglioreremo quelle già disponibili, come la nuova copertura contro i rischi catastrofali a protezione delle abitazioni – evidenzia l’Amministratore Delegato di Assicura, Enrico Salvetta –. Aggiorneremo il prodotto multirischio per le PMI e integreremo il catalogo degli strumenti di investimento con una nuova polizza multiramo, contenuta a livello di costo e con un basso grado di volatilità. Continueremo ad investire sulla formazione dei consulenti assicurativi e sulla razionalizzazione e la digitalizzazione dei processi per implementare ed efficientare i servizi alla clientela”.


La Pandemia ha contribuito a far crescere nelle persone la sensibilità e l’attenzione verso strumenti di tutela che possano garantire una maggiore serenità per gestire eventi imprevisti. “La nostra missione, da sempre, è essere vicini ai clienti con una consulenza mirata, che consenta, attraverso un percorso conoscitivo quali-quantitativo dei rischi, di individuare le migliori strategie di mitigazione, – commenta il Presidente di Assicura, Tiziano Portelli –. La ripresa della nuova produzione nell’ultimo bimestre, dopo la contrazione conseguente al lock-down di marzo ed aprile, ha contribuito infatti all’incremento complessivo del 20% rispetto al primo semestre dell’esercizio precedente. Un dato significativo, a conferma della crescente attenzione delle persone alla previdenza e all’assistenza sanitaria”.


“Cresce anche Assicura Broker – continua il suo Presidente, Gianluca Videsott – che fornisce consulenza professionale alle aziende, mirata ad un approccio sistemico e globale nella gestione dei rischi, a protezione dei fattori produttivi e a tutela del patrimonio aziendale. Importante, in questo scenario post-Covid, il tema della protezione del patrimonio anche al verificarsi di eventi inattesi. La crisi sanitaria che l’Italia ha vissuto ha contribuito ad aumentare la percezione di vulnerabilità degli imprenditori sensibilizzandoli maggiormente verso le soluzioni a copertura di rischi quali business interruption o Cyber Risk, ancora poco diffuse.”


Assicura chiude l’esercizio 2019 con una produzione di 974,7 milioni di Euro, in crescita del 56,15%, rispetto ai 624 milioni del 2018. Di questi, 851 milioni appartengono al comparto vita finanziario, che registra un +62% con una crescita nel collocamento delle polizze temporanee caso morte del 45%, delle polizze CPI del 31%, delle polizze danni rami elementari del 26%, della previdenza complementare del 23,7% e delle polizze auto del 15,5%. Il portafoglio registra un +27,52% superando i 4,4 miliardi di Euro, con oltre 170 milioni di Euro imputabili ai rami danni, per un totale di 567.299 polizze attive al 31.12.2019. I premi intermediati da Assicura Broker nel 2019 sono cresciuti del 5,5% grazie all’attività sia verso le Banche del Gruppo, sia verso società esterne. Il totale ammonta a 16,3 milioni di Euro, riferiti per il 63% a Società del Gruppo

 

Scarica il comunicato stampa